Skip to content

Cannolicchi Acquario: Guida Dalla A alla Z

I cannolicchi per acquario rappresentano la parte più importante del filtro. Parliamo di un materiale poroso che ha lo scopo di permettere ai batteri buoni di proliferare. Così facendo di trasformare le sostanze tossiche per i pesci in sostanze accettabili. In questa guida scoprirai tutti i segreti per utilizzarli al meglio e per rendere il sistema di filtraggio efficiente al 100%.

Catalogo dei Migliori Cannolicchi per Acquario

Miglior Prodotto 👉 1 Tetra Anelli Ceramici 400/600/700/800/1200/2400-982 gr
Miglior Prodotto 👉 2 Askoll AC350006 Cannolicchi Pure Max Mini 100gr in Busta Trasparente
Miglior Prodotto 👉 3 Sera Siporax Professionale (15 mm), Materiale filtrante, cannolicchi ad Elevate Prestazioni,...
Miglior Prodotto 👉 4 Haquoss Sip Glax Materiale Filtrante, 540 Grammi
Miglior Prodotto 👉 5 Fluval Carga Filtro U Biomax, 110 grs, g (Confezione da 1)
Miglior Prodotto 👉 6 Nuyoah Cannolicchi Acquario Acqua Dolce 500g 12 Tipi Cannolicchi Piccoli Acquario per Filtri...

A cosa servono i cannolicchi per acquario?

Come accennato nelle prime righe, i cannolicchi servono a far attecchire i batteri NitrospiraNitrobacter, definiti anche batteri buoni, che hanno la funzione di trasformare i nitriti in nitrati. I primi sono molto tossici per i pesci, i secondi invece vengono definiti “sopportabili” dato che sono meno debilitanti. Devono però rimanere sotto i 50 mg/l altrimenti risulteranno comunque tossici.

Cannolicchi Acquario: Quando si Cambiano?

Una volta inseriti nel filtro, i cannolicchi inizieranno a maturare. Durante questa fase andremo incontro a eventuali picchi di nitriti e di conseguenza a valori sballati. In questo stadio della maturazione è essenziale che NON vi siano esseri viventi presenti in vasca.

Dopo mesi di utilizzo ti accorgerai che i cannolicchi inizieranno a sporcarsi, ma nonostante questo non vanno mai cambiati! Se ti sembreranno troppo sporchi potrai procedere con un lavaggio con la stessa acqua dell’acquario, ne parleremo più avanti dei metodi corretti per come farlo.

Inoltre, un piccolo trucco per evitare che si sporchino troppo, consiste nel mettere della lana di perlon per acquario tra le spugne e i cannolicchi, in questo modo bloccherai ulteriormente le particelle di sporco che le spugne non sono state in grado di bloccare.

Cannolicchi Acquario: Dove Metterli?

Questo tipo di materiale filtrante biologico deve essere posizionato dopo il filtraggio meccanico, quindi subito dopo le spugne. È importante seguire correttamente questi passaggi altrimenti il filtro del tuo acquario non filtrerà in maniera corretta e i valori saranno sempre sballati.

Per intenderci, l’ordine corretto è il seguente:

  1. Spugne. Per il filtraggio meccanico, con lo scopo di eliminare i detriti più grandi.
  2. Lana di Perlon. Utile sempre per il filtraggio meccanico ma che effettuerà un lavoro di finitura elimininando i detriti più piccoli.
  3. Cannolicchi. Per il filtraggio biologico.

Quanti cannolicchi mettere in acquario?

Se ti stai chiedendo se c’è una quantità corretta correlata al litraggio, la risposta è sì! Dovrai mettere 35g di cannolicchi ogni 25 litri. Questa però è solo una misura indicativa, infatti è consigliabile non scendere mai sotto questa soglia ma più ne metterai meglio è! Aumentare il materiale biologico filtrante non fa altro che fare bene ai tuoi pesci!

In acquario marino si possono mettere?

Questo è uno dei dubbi più cruciali di tutti gli acquariofili di acqua dolce che hanno deciso di avventurarsi al fantastico mondo di acqua salata. Ma c’è una buona notizia, i cannolicchi non vanno messi nell’acquario marino. Il motivo è semplice, il filtraggio biologico viene fatto dalle rocce vive. L’allestimento di queste vasche è completamente diverso da quello di acqua dolce e va accuratamente studiato come se fosse una materia totalmente nuova.

Bisogna aggiungere dei cannolicchi in acquario?

Cannolicchi Acquario
Aggiungere nuovi cannolicchi nel tuo acquario può aumentare le prestazioni del filtro mantenendo stabili i valori.

Certo che sì, aggiungere dei cannolicchi non può altro che far bene al tuo acquario. Ma questi devono essere aggiunti molto gradualmente! Non metterne troppi di punto in bianco perché dovranno maturare e inizieranno a far aumentare i nitriti.

Il procedimento corretto per aggiungere dei nuovi cannolicchi in acquario consiste nel farli maturare in una vasca separata. Ecco come fare:

  1. Procurati una vasca anche di soli 20 litri, che ovviamente non dovrà ospitare nessun essere vivente. Al suo interno inserisci 50% di acqua del tuo acquario e il restante di acqua del rubinetto biocondizionata.
  2. Inserisci un qualsiasi filtro (interno, esterno o a zainetto è indifferente) privo di spugne e riempilo della quantità di cannolicchi che vuoi aggiungere.
  3. Accendi il filtro e lascialo girare per almeno due settimane.
  4. Fai un test dell’acqua e controlla che i nitriti siano pari a 0 mg/l e che i nitrati si trovino sotto i 50 mg/l, meglio ancora se sotto i 20 mg/l.
  5. Se i valori sono buoni, inserisci i nuovi cannolicchi in vasca.
  6. Se i valori non rientrano in questo range, lascia maturare la vasca per altre due settimane e poi riparti dal punto 4.

Pulizia dei Cannolicchi: Come farla senza danneggiare i batteri?

Qualche riga più sopra abbiamo detto che per pulire i cannolicchi, l’unico modo per farlo in maniera corretta consiste nello sciacquarli nell’acqua dell’acquario. Questo è l‘unico modo per lavarli in maniera corretta senza abbattere i batteri che hanno proliferato dentro a questo materiale poroso.

Se la situazione è proprio drastica, prova a mettere dei guanti di gomma e inserire i cannolicchi in una bacinella, sempre riempita con acqua dell’acquario, e poi strofinali senza però fare troppa pressione. Lavarli sotto l’acqua corrente è un caso estremo che va tendenzialmente evitato!

Quando è il caso di bollirli?

Potrebbe capitare di voler inserire i cannolicchi in un’altra vasca o di volerli riportare a nuovo, quindi senza alcun tipo di batterio. Il modo migliore per farlo consiste nel bollirli.

Questo passaggio è essenziale se vuoi riavviare un acquario dopo una moria di pesci dovuta magari a una malattia, in questo caso all’interno del materiale poroso potrebbero proliferare ceppi dell’infezione che ha mandato all’aria il tuo acquario. Dopo averli bolliti anche solo per 30 minuti, potrai rimetterli in vasca e rifar partire la maturazione.

Esistono delle alternative?

Ebbene sì, l’alternativa più diffusa sono le bio balls. Molto simili ai cannolicchi ma che aiutano la proliferazione di batteri diversi, il ché non è un male. L’ideale sarebbe inserire sia le bio balls che i cannolicchi, in questo modo garantirai una grande varietà batterica che terrà in perfette condizioni la tua vasca.

Lista dei Migliori Cannolicchi per Acquario

Miglior Prodotto 👉 1
Tetra Anelli Ceramici 400/600/700/800/1200/2400-982 gr
Tetra Anelli Ceramici 400/600/700/800/1200/2400-982 gr
Anelli ceramici per filtri esterni di acquario; Per un semplice filtraggio meccanico; Filtrano le impurità
Miglior Prodotto 👉 2
Askoll AC350006 Cannolicchi Pure Max Mini 100gr in Busta Trasparente
Askoll AC350006 Cannolicchi Pure Max Mini 100gr in Busta Trasparente
Cannolicchi pure Max busta da 100 g; Materiale filtrante adatto a qualsiasi tipologia di filtro
Miglior Prodotto 👉 4
Haquoss Sip Glax Materiale Filtrante, 540 Grammi
Haquoss Sip Glax Materiale Filtrante, 540 Grammi
Sostituisce il vecchio cannolicchio in ceramica; Vetro sinterizzato con ottima capacità di aggrappo batterico
Miglior Prodotto 👉 5
Fluval Carga Filtro U Biomax, 110 grs, g (Confezione da 1)
Fluval Carga Filtro U Biomax, 110 grs, g (Confezione da 1)
Mette a disposizione l'ambiente ottimale per l'insediamento di batteri benefici; Gli anelli bio con caratteristiche uniche dispongono di un complesso sistema di pori

Ultimo aggiornamento 2022-11-29 at 08:49 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API. Dettagli